Numero 16 -


Privilegio artigiano nel fallimento

Il curatore fallimentare e il giudice delegato per decidere se concedere o meno il privilegio ad una impresa artigiana devono valutare i limiti dimensionali dell’impresa e svolgere un’attenta analisi sulla prevalenza del fattore lavoro su quella del capitale per comprendere se vi siano tutti i requisiti richiesti dal Legislatore. La sussistenza di tali requisiti – la cui prova non è certo agevole – assieme all’iscrizione della impresa all'albo delle imprese artigiane, pone la stessa nella condizione di poter beneficare del relativo privilegio.

Silvia Cecconi

Settimana fiscale

Pratica, operativa, indispensabile: La Settimana Fiscale è la rivista di riferimento in ambito fiscale.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader