Numero 17 -


Amministratore di società

L’ atto con il quale l’ amministratore di una società dichiara di non voler fruire del compenso fa presupporre comunque la maturazione e il conseguimento giuridico di un credito che deve essere assoggettato a ritenuta fiscale . Per i giudici di legittimità di fronte a compensi di lavoro autonomo spettanti al socio, la rinuncia operata dal socio stesso presuppone logicamente la maturazione ed il conseguimento del credito vantato , con inevitabile soggezione al regime fiscale conseguente, in capo al socio creditore. In caso contrario si consentirebbe alla società di usufruire di...

Federico Gavioli

Settimana fiscale

Pratica, operativa, indispensabile: La Settimana Fiscale è la rivista di riferimento in ambito fiscale.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader