COMMENTI

Iva

IVA

Iva e imposte indirette

Aumentano le aliquote Iva, ma non subito: gli aumenti previsti per il 2016 vengono rinviati, con qualche aggiustamento, al 2017. Risolta anche la problematica delle note di credito che possono essere emesse a seguito di procedure concorsuali: la rettifica è ammessa al momento dell’apertura della procedura, ma anche in questo caso la decorrenza è rinviata al 2017. Tra le altre modifiche di aliquote si citano le operazioni di editoria elettronica (al 4%) e le prestazioni socio-sanitarie rese da cooperative e consorzi (alla nuova misura del 5%). Infine, sparisce l’Iva dalle fatture fatte dai consorziati verso i consorzi che fatturano (in regime di split payment ) alla Pubblica amministrazione

Irap

Imposte dirette e Irap

S i riduce l'aliquota Ires, ma solo dal 2017, così rinviando un intervento strategico e dal sicuro impatto positivo per le imprese. Di sicuro interesse per le imprese edili, ma anche per l'intero tessuto urbano che si avvia verso un rinnovamento di edifici ad alta efficienza energetica, la detrazione del 50% dell'Iva pagata sull'acquisto. Senz'altro positiva, almeno nel breve periodo, la conferma della proroga anche per il 2016 dei bonus per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio (comunemente, ma impropriamente, detti di ristrutturazione edilizia), per l'acquisto dei mobili e dei grandi elettrodomestici, nonché per gli interventi di riqualificazione energetica degli immobili (cd. eco bonus). Dopo tanti anni di proroghe, comunque non si è stati ancora in grado di rendere permanenti queste tipologie di detrazione, inserendo la relativa disciplina all'interno del Tuir. Nella stessa direzione - dare un nuovo impulso al sistema produttivo – va il provvedimento che introduce il super-ammortamento dei beni nuovi.

Immobili

Tassazione immobiliare, registro e tributi locali

Con gli interventi in campo immobiliare si ha un “ritorno al passato” per talune questioni, come per la definizione della rendita catastale degli immobili di categoria D ed E, per i quali non si contano anche i macchinari “imbullonati”. Stesso discorso per l’Imu dei terreni agricoli, per i quali, torna a valere l’ubicazione montana o collinare. E dal 2016, oltre all’Imu, anche la Tasi non è dovuta sull’abitazione principale. Insomma una situazione già vista per l’Ici sin dal 2008. Altre disposizioni cercano di sostenere il settore dell’edilizia, come quella sui requisiti per fruire delle agevolazioni “prima casa” e la detrazione per i leasing di immobili da destinare ad abitazione principale. A tal fine il legislatore dispone delle riduzioni di tassazione dei trasferimenti a banche e società di leasing, forse però dimenticando il tassello dell’Iva.

Accertamento

Dichiarazioni, sanzioni e accertamento

Sparisce, inspiegabilmente, il raddoppio dei termini di accertamento in ipotesi di violazioni di carattere penal-tributario (D.Lgs. 74/2000). Si allungano però i termini ordinari di decadenza dell’azione accertatrice che arriva al 31 dicembre del quinto anno successivo a quello di presentazione della dichiarazione e del settimo anno in caso di omissione. Si riapre ancora una volta la possibilità di rateazione con Equitalia, come pure – con lo scopo di immettere liquidità sul mercato - si consente la compensazione di debiti tributari con crediti commerciali. Opportunamente si anticipa di un anno (già dal 2016) l’applicazione del nuovo regime sanzionatorio amministrativo fiscale, con applicazione immediata del principio del favor rei .

Agevolazioni

Agevolazioni e altre novità

Tanti di bonus, spesso erogati sotto forma di crediti d'imposta: alcuni a regime altri in via temporanea. Forse occorre un rivisitazione di tutto il settore, in quanto il coordinamento tra le varie disposizioni non è agevole. Molte le novità di altra natura: aumenta la soglia di utilizzo di denaro contante nelle transazioni, si torna sull'obbligo del POS per professionisti ed esercenti. Ma viene anche reso più difficile richiedere il risarcimento per la lunghezza dei giudizi, come pure sfuggire al pagamento del canone RAI che, da quest'anno, troverà posto nella bolletta elettrica.

loader