COMMENTI

IMU

Imu e Tasi: acconto entro il 16 giugno 2016

Scade il 16 giugno il termine per pagare l’ acconto Imu e Tasi 2016 , da calcolare sulla base delle aliquote approvate l’anno scorso. Occorre però considerare le novità introdotte dal 2016 (tra cui l’esonero dell’abitazione principale anche per la Tasi) nonché il blocco dei tributi 2016 e quindi l’impossibilità per i Comuni di aumentare le aliquote. Per calcolare l’importo da pagare è pertanto necessario individuare la base imponibile (valore dell’immobile: catastale, contabile, venale), dopo aver inquadrato la disciplina applicabile al singolo caso (considerato peraltro che la Tasi non sempre si somma sulle medesime fattispecie Imu), anche per capire se sono previste particolari riduzioni o esenzioni. L’importo complessivo del 2016 va poi diviso in due al fine di determinare l’acconto da versare, tenendo comunque presente l’importo minimo al di sotto del quale non si effettua alcun versamento e la regola dell’arrotondamento matematico per ciascun rigo del Modello F24.

Elenco di tutti gli argomenti

loader