COMMENTI

Modello 770/2016: le novità

La dichiarazione dei sostituti d’imposta si compone di tre parti in relazione ai dati in ciascuna di esse richiesti: la Certificazione unica , il mod. 770/Semplificato e il mod. 770/Ordinario . La certificazione unica deve essere utilizzata dai sostituti d’imposta comprese le amministrazioni dello Stato, per comunicare in via telematica all’Agenzia delle Entrate i dati fiscali relativi alle ritenute operate nell’anno 2015. Il Mod. 770/Semplificato deve essere utilizzato dai sostituti d’imposta, comprese le Amministrazioni dello Stato, per comunicare in via telematica all’Agenzia delle Entrate i dati fiscali relativi alle ritenute operate nell’anno 2015 , i relativi versamenti e le eventuali compensazioni effettuate nonché il riepilogo dei crediti, nonché gli altri dati contributivi ed assicurativi richiesti. Il Mod. 770/Ordinario deve essere utilizzato dai sostituti d’imposta, dagli intermediari e dagli altri soggetti che intervengono in operazioni fiscalmente rilevanti, tenuti, sulla base di specifiche disposizioni normative, a comunicare i dati relativi alle ritenute operate su dividendi , proventi da partecipazione, redditi di capitale erogati nell’anno 2015 od operazioni di natura finanziaria effettuate nello stesso periodo, le compensazioni operate ed i crediti d’imposta utilizzati.

Elenco di tutti gli argomenti

loader