COMMENTI

C.M. 38/E/2016: adempimento collaborativo

L’Agenzia delle Entrate con la Circolare del 16 settembre 2016 n. 38/E fornisce chiarimenti in merito alle modalità applicative del nuovo regime di «adempimento collaborativo» per le grandi imprese introdotto dal D.Lgs. 5 agosto 2015, n. 128. Il decreto, abbinato al Provvedimento attuativo del 14 aprile 2016, consente l’avvio di nuove forme di comunicazione e di cooperazione rafforzata tra l’Amministrazione finanziaria e i «grandi» contribuenti dotati di un sistema di rilevazione, misurazione, gestione e controllo del rischio fiscale. La collaborazione offre l’opportunità di gestire le situazioni di incertezza fiscale attraverso un confronto preventivo su elementi di fatto che può ricomprendere anche l’anticipazione del controllo e si presta, pertanto, a prevenire e a risolvere prima del verificarsi dell’evento le potenziali controversie fiscali. Con Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate del 14 aprile 2016 sono state dettate le prime disposizioni attuative del regime, con particolare riferimento ai requisiti soggettivi, ai requisiti essenziali del sistema di rilevazione, misurazione, gestione e controllo del rischio fiscale, alle modalità di presentazione della domanda e della documentazione allegata, nonché alla verifica dei requisiti di ammissione da parte dell’ufficio competente.

loader