COMMENTI

Agevolazioni

Interventi sugli immobili

Intervengono proroghe con novità (nuove misure, nuovi interventi e nuovi soggetti) per la fruizione della detrazione per spese relative ad interventi che consentono il risparmio energetico. Viene altresì estesa anche a soggetti “capienti” la possibilità della cessione del credito. Con l’introduzione del nuovo co. 3-ter all’art. 14, D.L. 63/2013 è prevista l’emanazione di nuovi decreti che ridefiniranno i requisiti tecnici e i massimali di spesa per singola tipologia di intervento, nonché i controlli effettuabili da parte dell’ENEA. Altre novità riguardano le detrazioni per gli interventi di recupero edilizio e il cd. sisma bonus, come pure il bonus per l’acquisto di beni mobili ed elettrodomestici. Viene, infine, introdotto il nuovo “bonus verde”.

Bonus e detrazioni per i privati

Diverse novità riguardano il mondo dei soggetti “privati”. Tra esse ricordiamo quella che: - ripropone la possibilità di rideterminare il costo fiscale di terreni e partecipazioni; - estende l’ambito temporale di applicazione dell’aliquota ridotta al 10% della cedolare secca per i canoni su immobili locati, con contratto a canone concordato, situati in zone densamente abitate; - rivede il calcolo del cd. “bonus 80 euro”; - innalzano (ma solo dal 2019) il limite di reddito per essere considerato fiscalmente a carico, relativamente ai figli di età fino a 24 anni; - rifinanzia il bonus strumenti musicali; - introduce una nuova detrazione per le spese relative a soggetti, anche a carico, colpiti da disturbi dell’apprendimento; - introduce la detrazione IRPEF per i premi assicurativi per la copertura di eventi calamitosi; - introduce la detrazione IRPEF per l’acquisto di abbonamento al trasporto pubblico (questa tipologia di prestazione può essere – da parte del datore di lavoro - erogata, anche tramite rimborso, a dipendenti e familiari a carico e non concorrere alla determinazione del reddito di lavoro dipendente); - rifinanzia il “bonus bebè”.

Lavoro: incentivo per le assunzioni

Tra le molteplici novità in tema di lavoro – contenute nella Legge di bilancio 2018 – segnaliamo, con un commento critico, quella relativa alla possibilità di fruire di un (parziale) sgravio contributivo in capo ai datori di lavoro privati che assumono giovani fino a 30/35 anni di età.

Redditi di impresa

Bonus alle imprese

Tra i numerosi interventi che interessano le imprese, oltre al bonus derivante dagli interventi che consentono il risparmio energetico o la messa in sicurezza statica degli edifici (non oggetto del presente intervento), esaminiamo i seguenti: - maxi ammortamento; - iper ammortamento; - bonus per la formazione; - bonus creatività; - bonus alberghi; - bonus acquisto prodotti in plastica riciclata; - bonus librerie.

Altri interventi per le imprese

Di seguito sono esaminate alcune disposizioni a sostegno delle imprese o comunque ad esse concernenti: - modifiche alla determinazione del ROL al fine della deducibilità degli interessi passivi dei soggetti IRES; - affrancamento partecipazioni di controllo; - differimento IRI; - erogazioni liberali finalizzate alla ristrutturazione di impianti sportivi.

Web tax e stabile organizzazione

I n attesa dei decreti attuativi, si analizzano gli aspetti principali della nuova imposta sulle transazioni digitali relative a prestazioni di servizi effettuati tramite mezzi elettronici (cd. web tax): l’imposta è dovuta se si superano le 3.000 transazioni annue ed è trattenuta dai committenti che pagano il servizio. La misura dell’imposta è del 3% calcolata sui corrispettivi, al netto dell’Iva, di tali prestazioni. Lo scopo del legislatore è quello di intercettare quelle imprese, spesso multinazionali estere, che – operando con il web – sfuggono con facilità all’imposizione dei redditi prodotti in Italia per via dell’assenza di una base fissa nel nostro Paese.

Redditi di capitale

Capital gain e dividendi

I co. da 999 a 1006 della L. 27.12.2017, n. 205 modificano il regime impositivo dei: - capital gains; - dividendi (inclusi gli utili derivanti da contratti di associazione in partecipazione). La disposizione uniforma il regime fiscale applicabile ai redditi di capitale e ai redditi diversi, conseguiti da persone fisiche al di fuori dell’esercizio dell’attività d’impresa in relazione al possesso o alla cessione di partecipazioni societarie, renden do irrilevante la natura qualificata o meno della partecipazione. Un’altra modifica (contenuta nei co. da 1007 a 1009, L. 205/2017) riguarda i dividendi provenienti da soggetti “black list” e un’altra ancora (contenuta nei co. 43 e 44, L. 205/2017) la tassazione dei proventi da prestiti “ pear to pear ”.

Iva

IVA

Aliquote Iva

Il settore impositivo dell’IVA è stato interessato da svariate disposizioni contenute nella Legge di bilancio 2018. Si tratta: - della sterilizzazione (quindi, momentanea) dell’aumento delle aliquote IVA; - delle aliquote IVA applicabili ai settori dell’edilizia (in caso di interventi che comportino l’utilizzo di “beni significativi”), dello spettacolo, dello sport dilettantistico, del settore agricolo e dell’enoturismo; - delle sanzioni applicabili in caso di errata applicazione di aliquota IVA.

Società

Altre imposte indirette

Dopo lungo dibattito giurisprudenziale, il legislatore chiarisce – come del resto già la norma prevedeva letteralmente – che, ai fini dell’imposta di registro, si applica agli atti secondo l’intrinseca natura e gli effetti giuridici (e non economici) degli stessi. Modificano il Decreto collegato alla Legge di bilancio 2018 (D.L. 148/2017), si prevede che sono ancora di competenza dei notai gli atti relativi alle imprese familiari e quelli che hanno ad oggetto il trasferimento di imprese, come pure quelli relativi alle operazioni straordinarie.

Terzo settore

Due sono le novità di rilievo: l’innalzamento a 10.000 euro della soglia di intassabilità dei compensi erogati agli sportivi dilettanti e la disciplina delle società sportive dilettantistiche che perseguano un fine di lucro. Ad esse è riservato un trattamento fiscale di favore, rispetto al regime di tassazione ordinario.

Accertamento delle imposte

Accertamento e contrasto all'evasione

Oltre a disposizioni di contrasto alle frodi del settore dei carburanti, si prevede una nuova procedura da seguire per vincere le presunzioni di cessione a titolo oneroso di prodotti ceduti gratuitamente ad enti pubblici. Inoltre, per il 2017 si applicheranno ancora gli studi di settore, dato il differimento al 2018 dell’applicazione degli ISA (Indici sintetici di affidabilità). Si esaminano anche le novità in ordine al divieto di pagare le retribuzioni in contanti e la possibilità, per il Fisco, di sospendere l’esecuzione di modelli di pagamento F24 che contengano compensazioni “sospette”.

Dichiarazioni annuali

Calendario degli adempimenti fiscali

Mutano, ancora una volta e a distanza di poche settimane, i termini per lo spesometro. Immutati i termini per l'invio dei dati delle liquidazioni periodiche, mentre cambiano quelli per la presentazione della dichiarazione dei redditi (ma solo fino a che si dovrà inviare lo spesometro). Definitivo il rinvio a ottobre di ogni anno il termine di presentazione della dichiarazione dei sostituti d'imposta (mod. 770).

loader