RUBRICHE

L'ADEMPIMENTO DELLA SETTIMANA

Certificazione unica 2018

L’Agenzia delle Entrate, con il Provv. Agenzia Entrate 15.1.2018, n. 10729/2018, ha approvato la versione definitiva del modello di Certificazione Unica 2018 ( CU 2018 ), unitamente alle istruzioni di compilazione, al frontespizio per la trasmissione telematica ed al quadro CT con le relative istruzioni , che il sostituto d’imposta utilizza nell’anno 2018 per dichiarare i redditi di lavoro dipendente equiparati ed assimilati, i redditi di lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi, oltre ai contributi previdenziali e assistenziali, in relazione al periodo d’imposta 2017. Con lo stesso provvedimento sono state individuate le modalità per la comunicazione dei dati contenuti nelle Certificazioni Uniche e sono state approvate le specifiche tecniche per la trasmissione telematica . Come di consueto, i modelli di Certificazione Unica sono due, ordinario e sintetico . La CU 2018 , che va consegnata dal sostituto d’imposta al lavoratore dipendente o al lavoratore autonomo entro il 31.3.2018 (differito al 3.4.2018 , essendo giorno festivo), va trasmessa per via telematica all’Agenzia delle Entrate entro il 7.3.2018 . Nella Certificazione Unica di quest’anno debutta il nuovo regime fiscale delle locazioni brevi , compare una nuova casella da barrare per gestire meglio il personale comandato presso altre Amministrazioni dello Stato e, da ultimo, sono state modificate la sezione relativa ai premi di risultato e quella concernente i rimborsi di beni e servizi non assoggettati a tassazione .

Dichiarazione di successione e domanda di volture catastali

Con Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate del 28.12.2017 è stato approvato il nuovo modello di dichiarazione di successione e domanda di volture catastali , che sostituisce quello approvato con analogo Provvedimento in data 15.6.2017 (utilizzabile sino al 14.3.2018). Con questa nuova versione è possibile richiedere all’Agenzia delle Entrate l’ attestazione di avvenuta presentazione telematica della dichiarazione di successione , che sarà rilasciata dagli Uffici finanziari dopo che quest’ultimi avranno verificato il pagamento delle imposte e la regolarità della dichiarazione . Il precedente modello cartaceo ( modello 4 ), approvato con D.M. 10.1.1992, potrà essere utilizzato per le successioni apertesi con data anteriore al 3.10.2006 e fino al 31.12.2018.

COMMENTI

Limiti e termini per la detrazione Iva

Dopo le novità introdotte dall’ art. 2, D.L. 24.4.2017, n. 50, conv. con modif. dalla L. 21.6.2017, n. 96 , in materia di termini per l’esercizio del diritto alla detrazione Iva e in materia di termini di registrazione delle fatture di acquisto nessun intervento correttivo, seppure atteso, è intervenuto da parte della Legge di Bilancio 2018 (L. 205/2017). L’Agenzia delle Entrate, con la C.M. 1/E/2018 , ha fornito la propria lettura delle disposizioni con alcune soluzioni condivisibili rispetto alle difficoltà paventate dai contribuenti.

Partecipate estere e maggiori valori per avviamento e beni immateriali

I co. da 81 a 83 dell’art. 1, L. 27.12.2017, n. 205 (Legge di Bilancio 2018) estendono il regime agevolativo cd. « affrancamento derogatorio » anche agli acquisti di partecipazioni di controllo in società non residenti , pur se quest’ultime risultano prive di una stabile organizzazione in Italia . L’operazione in questione si concretizza con il pagamento di un’ imposta sostitutiva del 16% , da versare in un’unica soluzione entro il termine di versamento a saldo delle imposte relative all’esercizio nel corso del quale è stata posta in essere l’operazione, per partecipazioni di controllo acquisite in occasione di operazioni straordinarie (fusioni, scissioni, conferimenti d’azienda, cessioni a titolo oneroso di aziende o partecipazioni), purché tali maggior valori siano iscritti nel bilancio consolidato a titolo di avviamento , marchi d’impresa e altre attività immateriali . I maggiori valori assoggettati ad imposizione sostitutiva si considerano fiscalmente riconosciuti a partire dall'inizio del periodo d'imposta nel corso del quale è versata l'imposta sostitutiva. Con riferimento agli ammortamenti , la deducibilità dei maggiori valori affrancati è ammessa a decorrere dal periodo di imposta successivo a quello nel corso del quale è versata l'imposta sostitutiva.

Rivalutazione di terreni e partecipazioni

La Legge di Bilancio 2018, modificando le disposizioni di cui all’art. 2, co. 2, D.L. 282/2002, ha riaperto i termini per rideterminare il valore dei terreni e delle partecipazioni non quotate detenute da persone fisiche, società semplici o enti non commerciali nella propria sfera istituzionale alla data dell’ 1.1.2018 . Il nuovo valore deve risultare da un’apposita perizia redatta da un professionista e asseverata entro il 30.6.2018 . Si osserva che il 30 giugno viene di sabato e quindi la scadenza effettiva slitta a lunedì 2.7.2018 . Inoltre, affinché la rivalutazione possa considerarsi perfezionata è necessario versare entro il 2.7.2018 (il 30.6.2018 cade di sabato) un’imposta sostitutiva pari all’ 8% per le partecipazioni non qualificate , partecipazioni qualificate ed i terreni .

Tax credit alberghi

La L. 27.12.2017, n. 205 (Legge di Bilancio 2018) estende il credito d’imposta per la riqualificazione delle strutture alberghiere anche alle strutture che prestano cure termali , per la realizzazione di piscine e per l’acquisizione di attrezzature ed apparecchiature necessarie per lo svolgimento delle attività termali . Pertanto, le strutture che prestano cure termali si aggiungono alle strutture alberghiere così come individuate dall’art. 2, D.M. 7.5.2015 (alberghi, villaggi-albergo, residenze turistico-alberghiere, alberghi diffusi, nonché quelle individuate come tali dalle specifiche normative regionali) e alle strutture che svolgono attività agrituristica , come definita dalla L. 20.2.2006, n. 96.

loader