Numero 11 -


Competenza territoriale dell'Ufficio accertatore

La Cassazione, con l'ordinanza n. 23362/2020, ha accolto il ricorso di parte pubblica, confermando il proprio orientamento secondo il quale costituisce atto idoneo a radicare la competenza dell'Ufficio l'indicazione del domicilio riportata dal contribuente nella propria dichiarazione dei redditi, con la conseguenza che lo stesso - in assenza di una successiva comunicazione formale - non può opporre una sua eventuale difformità, sfruttando a proprio vantaggio un possibile errore, per contestare l'atto di recupero sotto il profilo dell'incompetenza territoriale.

Gianfranco Antico
Massimo Genovesi

Settimana fiscale

Pratica, operativa, indispensabile: La Settimana Fiscale è la rivista di riferimento in ambito fiscale.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader