RUBRICHE

L'ADEMPIMENTO DELLA SETTIMANA

Modello Redditi 2017 SC

Il Provvedimento Agenzia Entrate 31.1.2017, prot. 2017/22476, ha approvato il modello Redditi SC 2017 , con le relative istruzioni, che le società ed enti commerciali residenti nel territorio dello Stato e i soggetti non residenti equiparati hanno l’obbligo di presentare nell’anno 2017 ai fini delle imposte sui redditi. Con lo stesso provvedimento sono approvati i modelli per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell’applicazione dei parametri per il periodo 2016, con le relative istruzioni, che sono parte integrante del modello Redditi SC 2017 e devono essere presentati dagli esercenti attività d’impresa per i quali non sono stati approvati oppure sono inapplicabili gli studi di settore. Da quest’anno vige l’obbligo di presentazione della dichiarazione IVA in via autonoma entro il 28.2.2017. Il termine ultimo di presentazione del modello Redditi SC 2017, da effettuare esclusivamente con il canale telematico, scade l’ultimo giorno del nono mese successivo a quello di chiusura del periodo d’imposta. I soggetti aventi il periodo di imposta coincidente con l’anno solare presentano la dichiarazione entro il 2.10.2017 (essendo il 30.9.2017 giorno festivo). Le novità più rilevanti coinvolgono il frontespizio ed i quadri RF (reddito di impresa), RQ (altre imposte), RN (determinazione dell’IRES), RQ (altre imposte), DI (dichiarazione integrativa), RX (risultato della liquidazione), RS (prospetti vari) e CE (credito di imposta per redditi prodotti all’estero e per imposte assolte dalle controllate estere). In particolare, fa il suo ingresso ex novo il quadro DI che utilizzano i soggetti che hanno presentato nel 2016 dichiarazioni integrative a favore oltre il termine fissato per la presentazione della dichiarazione relativa al periodo d’imposta successivo a quello di riferimento delle dichiarazioni integrative, se intendono evidenziare il relativo maggior credito. Sono confermate le istruzioni generali comuni ai modelli delle società e degli enti (modelli Redditi SP, SC e ENC 2017), accorpate in un fascicolo separato ed autonomo rispetto alle istruzioni specifiche dei modelli dichiarativi coinvolti.

Rottamazione dei ruoli: proroga in vista

Arrivano vari interventi di chiarimento sulla procedura di «rottamazione delle cartelle di pagamento», fra cui la circolare dell’Agenzia delle Entrate n. 2/E/2017 . Si prefigura inoltre uno slittamento del termine dal 31 marzo al 21 aprile 2017 per la presentazione delle istanze a Equitalia e ciò permetterà un ulteriore approfondimento sugli spunti interpretativi emersi dalle varie fonti che consentirà ai contribuenti di valutare la convenienza o meno della definizione. 

COMMENTI

Cessione dei crediti fiscali

La L. 11.12.2016, n. 232 (Legge di Bilancio 2017) ha prorogato fino al 2017 la possibilità di optare , in luogo della detrazione Irpef del 65% per gli interventi di riqualificazione energetica su parti comuni condominiali (ovvero su tutte le unità immobiliari del condominio), per la cessione del credito d’imposta introdotta nel 2016 e ha previsto nuove e più estese ipotesi di cessione valevoli sino a fine 2021. Le novità consistono non solo nell'estensione del periodo delle detrazioni fiscali Irpef, che sono eccezionalmente stabili per 5 anni (in luogo della consueta proroga annuale), ma anche nell' incremento percentuale di esse: dal 70%-75% sino all'80%-85%, a seconda delle condizioni realizzate.

Cessioni gratuite di prodotti alimentari e farmaceutici a fini di solidarietà

Il Legislatore, con l’approvazione della L. 19.8.2016, n. 166, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 202 del 30.8.2016, nell’introdurre disposizioni finalizzate a ridurre gli sprechi per ciascuna delle fasi di produzione , trasformazione , distribuzione e somministrazione di prodotti alimentari , farmaceutici e di altri prodotti , prevede novità per le cessioni solidaristiche di beni da parte delle imprese, con una comunicazione agli uffici fiscali o alla Guardia di Finanza che diventa riepilogativa , entro la fine di ogni mese dalla cessione, da effettuarsi telematicamente . Sull’argomento l’ Assonime ha pubblicato una circolare con la quale si illustrano le principali disposizioni della legge, che prevedono agevolazioni in materia di Iva , di imposte sui redditi e di tassa sui rifiuti per le cessioni gratuite di beni alimentari e di prodotti farmaceutici effettuate a fini di solidarietà sociale . Di tali agevolazioni potranno usufruire anche le imprese che pongono in essere cessioni gratuite in favore delle popolazioni colpite dai recenti terremoti .

Consulenza tecnica d'ufficio: limiti della natura esplorativa

Nell’ambito dei procedimenti civili è talora necessario, per giungere alla decisione , affrontare delle questioni piuttosto specifiche e complesse che non corrispondono di per sé alle competenze del Giudice e che richiedono l’ ingresso nell’ambito del processo della particolare figura del consulente tecnico d’ufficio (C.T.U.). Secondo l’ art. 61, c.p.c. , infatti, « quando è necessario, il giudice può farsi assistere , per il compimento di singoli atti o per tutto il processo, da uno o più consulenti di particolare competenza tecnica », scegliendo normalmente « tra le persone iscritte in albi speciali formati a norma delle disposizioni » di legge. Di conseguenza, il consulente tecnico assume la veste di ausiliario del giudice , operante sulla base di un rapporto strettamente fiduciario con il giudice , chiamato a svolgere « le indagini che gli sono commesse dal giudice » e a fornire « in udienza e in camera di consiglio, i chiarimenti » che gli sono richiesti, verbalmente o per iscritto.

loader