RUBRICHE

GLI ADEMPIMENTI DELLA SETTIMANA

Fondo perduto, come accedere ai contributi

L’articolo 25 del Dl 34/2020 ha previsto il riconoscimento di un contributo a fondo perduto calcolato in proporzione al calo di fatturato sopportato in conseguenza della crisi generata dalla diffusione del COVID-19. Il bonus, accordato sotto forma di accredito diretto sul conto del beneficiario, richiede per la sua fruizione il soddisfacimento di alcune condizioni preliminari, oltre al rispetto di una puntuale procedura di richiesta. Dallo scorso 15 di giugno è possibile presentare le istanze di accesso al contributo.

Deposito del bilancio, tutti gli adempimenti

Il deposito del bilancio d'esercizio e degli allegati deve essere effettuato entro 30 giorni dalla sua approvazione. Inoltre, se in sede di approvazione del bilancio è stata deliberata la distribuzione dell'utile di esercizio, il relativo verbale deve essere registrato entro 20 giorni dalla data dell'assemblea, prima di essere depositato. Tali adempimenti devono tener conto delle disposizioni anti Covid -19 che hanno previsto la possibilità di convocare l'assemblea per l'approvazione del bilancio 2019 entro 180 giorni dalla chiusura dell'esercizio (28 giugno 2020) e di richiedere la registrazione della delibera di distribuzione dell'utile, producendo la documentazione tramite e-mail o pec, con obbligo di presentare gli originali al termine del periodo emergenziale.

Bilanci in perdita, le norme per le società di capitali

La perdita d'esercizio può definirsi come il risultato negativo dell'attività aziendale alla fine dell'esercizio, dato dalla riduzione del patrimonio aziendale rispetto al valore che aveva alla fine dell'esercizio precedente. Questa riduzione di valore può spiegarsi con l'eccedenza dei costi rispetto ai ricavi. Orbene, allorché dal bilancio risultino perdite, cumulando quelle dell'esercizio appena chiuso con quelle degli esercizi precedenti, gli amministratori devono valutare l'ammontare delle stesse in relazione al patrimonio sociale al fine di verificare se debbano essere attivate le misure di salvaguardia previste dal codice civile. Si analizzano le norme previste per le società di capitali, per le quali è previsto un capitale sociale minimo.

Oltre il dato di bilancio, la pianificazione finanziaria

I recenti accadimenti mondiali hanno messo in luce ancora una volta l'imprevedibilità delle dinamiche economiche sottostante ai mercati: la pandemia ha bloccato per diversi mesi quasi tutte le attività produttive producendo distorsioni impensabili. Nel mese di aprile il valore della materia prima si è attestato su prezzi negativi, evento mai accaduto prima. Le compagnie aeree e la filiera dell'automotive hanno perso la quasi totalità dei ricavi e, se non ci fosse stato un tempestivo intervento degli Stati nel fornire liquidità, la catena di trasmissione del disastro economico avrebbe raggiunto livelli di destabilizzazione globale. Se osserviamo le Borse e i principali indici di riferimento (Nasdaq, S&P, Ftse Mib, Dax) dopo una rapida discesa tra la fine di febbraio e il mese di marzo hanno iniziato un altrettanto rapida ripresa che oggi vede gli indici Americani sui livelli pre-covid e una robusta risalita per gli indici Europei. Se guardiamo il nostro mercato di riferimento le maggiori tensioni si stanno avendo su comparti economici che tardano la normalizzazione (turismo, ristorazione, intrattenimento) ed è su costoro che si riversa maggiormente la tensione finanziaria dovuta al mancato flusso di cassa derivante dalla gestione caratteristica.

COMMENTI

Bonus locazioni, si amplia la platea dei beneficiari

L'agenzia delle Entrate fornisce le istruzioni operative per l'ottenimento e l'utilizzo del credito d'imposta sulle locazioni di immobili non abitativi e affitti di azienda nella corposa circolare 14/E. Rispetto al testo dell'articolo 28 del decreto "Rilancio" si conferma l'ampio spettro soggettivo di applicabilità anche se non mancano le sorprese negative, ad esempio in riferimento all'esclusione dei canoni di locazione finanziaria.

Enti non profit, modalità di utilizzo del bonus locazioni

Anche gli enti non profit possono beneficiare del credito d'imposta sulle locazioni introdotto dal decreto Rilancio. La misura, pensata in origine per le imprese, è stata estesa dal legislatore anche agli enti non commerciali, seppure con alcune differenze e semplificazioni rispetto agli esercenti impresa, arte o professione. Su questo aspetto si sofferma la recente circolare delle Entrate 14/E che fornisce importanti precisazioni sui presupposti oggettivi da considerare per l'applicazione del credito d'imposta.

loader