RUBRICHE

GLI ADEMPIMENTI DELLA SETTIMANA

IVA

Reverse charge nei rapporti con l'estero

Quando un'operazione (cessione di beni o prestazione di servizi) rileva territorialmente in Italia occorre individuare il soggetto deputato ad assolvere l'imposta dovuta. Le modalità di assolvimento dell'imposta variano in funzione del Paese di residenza del fornitore: gli acquisti di beni e servizi presso operatori economici di altri Stati membri partono dalla fattura da questi emessa mentre se il fornitore è extra-Ue l'operazione andrà documentata da una fattura emessa dal cliente nazionale (autofattura).

IVA

Commercio elettronico indiretto

Dal 1° gennaio 2021 per le imprese che effettuano vendite a distanza (commercio elettronico indiretto) con committenti privati residenti nella UE (operazioni B2C) saranno eliminate le "soglie di protezione" di cui all'articolo 28 ter, lettera b), comma 2 della VI Direttiva Com. n. 388/77/CE. La regola generale di territorialità dell'imposta sul valore aggiunto sarà quella del paese UE del committente non soggetto passivo d'imposta. Il prestatore dovrà identificarsi o nominare un rappresentante fiscale nei Paesi UE dove effettua le vendite a distanza ovvero registrarsi al sistema MOSS (Mini one stop shop), con l'obbligo di inviare una dichiarazione trimestrale e pagare la relativa imposta a debito.

COMMENTI

Trattamento di fine mandato degli amministratori

In questo periodo di bilanci si pone spesso il problema della deducibilità dell'accantonamento del trattamento di fine mandato degli amministratori, spesso oggetto di contestazione da parte degli organi di controllo. La giurisprudenza di legittimità, sostanzialmente avallando l'interpretazione degli Uffici, ha ormai delineato un perimetro abbastanza preciso sui requisiti che tale costo deve possedere per la deduzione dal reddito di impresa.

Rendiconto degli enti locali

Gli enti locali devono riportare, nella relazione sulla gestione da allegare al rendiconto della gestione, «gli esiti della verifica dei crediti e debiti reciproci con i propri enti strumentali e le società controllate e partecipate. La predetta informativa, asseverata dai rispettivi organi di revisione, evidenzia analiticamente eventuali discordanze e ne fornisce la motivazione». Si tratta di un adempimento di particolare importanza a cui gli enti ed i soggetti interessati, tra i quali gli organi di controllo, devono provvedere con attenzione, nella prospettiva di assicurare la migliore attendibilità dei referti contabili predisposti.

IVA

Utilizzo extra-Ue di imbarcazioni da diporto

L'agenzia delle Entrate, con il provvedimento del 15 giugno 2020, definisce le modalità e la documentazione necessarie per dimostrare l'effettiva fruizione e l'effettivo utilizzo delle prestazioni di servizi, riguardanti le imbarcazioni da diporto, al di fuori del territorio dell'Unione europea. Al riguardo, rileva la distinzione tra imbarcazioni da diporto dotate o prive di sistemi di navigazione satellitare.

loader