RUBRICHE

GLI ADEMPIMENTI DELLA SETTIMANA

Cartelle di pagamento, stop fino al 31 dicembre 2020

Con il Dl 20 ottobre 2020, n. 129, è stata nu ovamente spostata in avanti la sospensione dei termini dei versamenti in scadenza nel periodo dall’8 marzo 2020 al 31 dicembre 2020 ( prima prevista fino al 31 maggio, poi fino al 31 agosto 2020 e dopo fino al 15 ottobre 2020) derivanti da cartelle emesse dagli agenti della riscossione, nonché dei pagamenti dovuti a seguito di accertamenti esecutivi dell’agenzia delle Entrate , avvisi di addebito dell’Inps , atti di accertamento emessi dall’agenzia delle Dogane e atti di accertamento esecutivi emessi dagli enti locali .

Bonus investimenti, come regolarizzare le fatture

Con due risposte ad interpello (Agenzia delle Entrate, risposte ad interpello 5 ottobre 2020, nn. 438 e 439) vengono forniti chiarimenti circa la documentazione idonea a dimostrare l'effettivo sostenimento della spesa e la corretta determinazione dei costi agevolabili per fruire del credito d'imposta per investimenti in beni strumentali nuovi.

IVA

Immissione in consumo di carburanti, sospensione Iva

I soggetti che intendono immettere in consumo da un deposito fiscale benzina e gasolio per solo uso di autotrazione possono usufruire del regime sospensivo Iva a condizione che prestino una garanzia utilizzando l'apposita modulistica per la costituzione di un deposito vincolato in titoli di Stato o garantiti dallo Stato ovvero di polizza fideiussoria o fideiussione bancaria. Tale modulistica è stata modificata dal provvedimento agenzia delle Entrate 5 ottobre 2020, prot. n. 319617.

COMMENTI

IVA

Beni anti-Covid, chiarimenti sul regime Iva agevolato

L'articolo 124 del Dl 19 maggio 2020, n. 34, ha previsto che, con riferimento all'acquisto di dispositivi di protezione quali, ad esempio, le mascherine, necessari per contenere l'emergenza epidemiologica da Covid-19, dal 2021 l'Iva sarà dovuta a regime con l'aliquota del 5%. Fino alla fine dell'anno 2020, invece, il Legislatore ha previsto una disciplina "transitoria" che prevede, in relazione a detti acquisti, l'esenzione dall'imposta. L'Agenzia delle Entrate, nella Cm 15 ottobre 2020, n. 26/E, in risposta a numerosi quesiti sulla questione, ha fornito ulteriori chiarimenti.

Nuovi reati tributari, la GdF detta le istruzioni operative

Il 1° settembre 2020 è stata pubblicata la circolare n. 216816/2020 della Guardia di Finanza sulle "Modifiche alla disciplina dei reati tributari e della responsabilità amministrativa degli enti": la circolare ripercorre le novità per i reati tributari e si sofferma specificamente sulla confisca "per sproporzione" e sulla responsabilità amministrativa degli enti.

Art bonus, accesso per i beni di appartenenza pubblica

Dall'agenzia delle Entrate arrivano nuovi chiarimenti in tema da Art bonus in merito ai profili soggettivi ed oggettivi per l'accesso all'agevolazione fiscale (art. 1 del Dl n. 83 del 2014). Si tratta più nel dettaglio delle risposte ad interpello nn. 451, 452 e 453 che ruotano intorno al corretto inquadramento dei beni, la cui detenzione a vario titolo consente di fruire dell'agevolazione in esame.

Artisti e sportivi, tassazione dei compensi di non residenti

Le prestazioni di lavoro autonomo rese all'estero da parte di soggetti non residenti non sono soggette alla ritenuta alla fonte Irpef laddove il compenso venga erogato da un sostituto d'imposta residente nel territorio dello Stato. La recente risposta ad interpello dell'agenzia delle Entrate 354 del 2016 conferma questa regola anche per il caso degli artisti, musicisti e sportivi, ma per non applicare la ritenuta alla fonte impone al sostituto adempimenti equivalenti a quelli previsti per il riconoscimento diretto delle convenzioni bilaterali contro le doppie imposizioni.

Elenco di tutti gli argomenti

loader