RUBRICHE

GLI ADEMPIMENTI DELLA SETTIMANA

Sospensione delle cartelle, proroga al 31 agosto

Il Dl 30 giugno 2021, n. 99, motivato dal persistere dell'emergenza sanitaria (ed economica) da Covid-19, ha previsto – all'articolo 2 - la proroga al 31 agosto 2021 della sospensione dei termini di versamento scadenti nel periodo che è iniziato l'8 marzo 2020 . La proroga, che viene operata mediante una modifica all'articolo 68, Dl 18/2020 (Decreto Cura Italia) e all'articolo 157, Dl 34/2020 (Decreto Rilancio), riguarda i versamenti di entrate tributarie e non tributarie derivanti da cartelle di pagamento emesse dagli agenti della riscossione, nonché gli avvisi previsti dagli articoli 29 e 30, Dl 78/2010. Si tratta degli avvisi di addebito Inps, degli avvisi di accertamento esecutivi emessi dagli enti locali , degli accertamenti doganali, delle ingiunzioni fiscali emesse dagli enti territoriali.

Sabatini, per le Pmi nuove domande al via

Il Dm Mise 2 luglio 2021 ha disposto l'immediata riapertura dello sportello della misura «Nuova Sabatini» per richiedere le agevolazioni a sostegno degli investimenti produttivi delle piccole e medie imprese attraverso l'acquisto di beni strumentali. È quindi nuovamente possibile la presentazione, da parte delle imprese, delle domande di accesso ai contributi di cui all'articolo 2, comma 4, Dl 69/2013, alle banche o agli intermediari finanziari, grazie allo stanziamento di nuove risorse finanziarie, pari a 425 milioni di euro, disposto dall'articolo 5, comma 2, Dl 99/2021. I contributi sono concessi secondo le modalità fissate nel Dm 25 gennaio 2016 e nella circolare Mise 15 febbraio 2017, n. 14036.

IVA

Come compilare il documento di trasporto

Con il Dpr 472/1996 è venuto meno, fatta eccezione per alcuni casi particolari, l'obbligo generalizzato di far scortare i beni viaggianti da un documento di accompagnamento (come previsto in vigenza del Dpr 627/1978, istitutivo della cd. «bolla di accompagnamento beni viaggianti»). Il Dpr 472/1996, in vigore dal 27 settembre 1996, consente comunque l'emissione di un documento (detto «documento di trasporto», in sigla ddt) utilizzabile in due ipotesi:- per avvalersi della fatturazione differita;- per superare le presunzioni di cessione e acquisto (in nero), ai sensi del Dpr 411/1997, nei casi di movimentazione dei beni a titolo non traslativo della proprietà.

COMMENTI

Autoimprenditorialità, Naspi anticipata ed esente Irpef

La disciplina della Naspi (Nuova prestazione di Assicurazione Sociale per l'Impiego) è stata ridisegnata dal Dlgs 4 marzo 2015, n. 22, anche allo scopo di favorire l'avvio di attività caratterizzate da autonomia e rischio d'impresa, consentendo al beneficiario la possibilità di richiedere in unica soluzione l'intera liquidazione anticipata del trattamento spettante e non ancora erogato 1 . La Legge 160/2019 ha disposto che la liquidazione anticipata in unica soluzione della Naspi destinata alla sottoscrizione del capitale sociale di una cooperativa, si considera non imponibile ai fini Irpef. Il Provvedimento agenzia delle Entrate 17 giugno 2021 ha diffuso le modalità attuative di tale ultima norma.

IVA

Accordo transattivo e Iva, rileva la "funzione economica"

Le somme corrisposte in seguito ad accordi transattivi sono assoggettate ad Iva se costituiscono l'effettivo corrispettivo di una prestazione sinallagmatica, quale l'assunzione di un obbligo di non fare/permettere, inquadrabile tra i cd. «servizi generici». Se la somma è erogata da un soggetto Ue (non residente in Italia), l'Iva non si applicherà ai sensi dell'articolo 7-ter, Dpr 633/1972. In ogni caso, l'assoggettamento (o meno) ad Iva delle somme richiede che si indaghi sulla «funzione economica» delle stesse. A tali conclusioni è giunta l'agenzia delle Entrate con la risposta ad interpello n. 356 del 19 maggio 2021.

Società di comodo, disapplicazione della presunzione

La Cassazione, con la sentenza 14 giugno 2021, n. 16697, ha affermato che la mancata concessione dei contributi pubblici richiesti da una società non rappresenta una «oggettiva situazione» idonea a «disinnescare» l'applicazione della presunzione legale di sussistenza di una società di comodo. L'interpretazione adottata, pur in linea con l'orientamento giurisprudenziale che esclude la sussistenza di «oggettive situazioni» nelle ipotesi di carente pianificazione della strategia aziendale, desta alcune riflessioni sul sindacato delle scelte imprenditoriali del contribuente (articolo 41, Cost.) e sulla possibile limitazione del suo diritto di difesa (articolo 24, Cost.).

loader