RUBRICHE

GLI ADEMPIMENTI DELLA SETTIMANA

IVA

Modelli Intrastat, tutte le novità 2022

La Determinazione agenzia delle Dogane 23 dicembre 2021, n. 493869/RU ha approvato i nuovi modelli Intrastat da utilizzare a decorrere dal 2022. Tra le varie novità si segnalano la semplificazione in merito alla classificazione doganale dei singoli beni per le cessioni e gli acquisti Intra-Ue di valore inferiore a 1.000 euro e l’introduzione di un nuovo modulo per i trasferimenti di beni intra-Ue in regime di call-off stock.

Tax credit installazioni, i chiarimenti delle Entrate

L'agenzia delle Entrate, con al Cm n. 1/E dello scorso 7 gennaio, ha fornito una serie di chiarimenti in merito alle modalità di fruizione del credito d'imposta per il pagamento del canone unico patrimoniale di concessione, autorizzazione o esposizione pubblicitaria introdotto, a decorrere dall'1 gennaio 2021, dall'articolo 67-bis del Dl 73/2021. Si ricorda che il Provvedimento agenzia delle Entrate 29 ottobre 2021 ha fissato le modalità attuative per ottenere l'agevolazione e approvato il modello di comunicazione da inviare dal 10 febbraio al 10 marzo 2022.

COMMENTI

"Rientro cervelli", regime allungato su opzione

La Legge di bilancio 2022 interviene sul regime del cd. «rientro dei cervelli» introducendo la possibilità di opzione per l'allungamento del periodo di godimento dell'agevolazione come già fatto con la Legge di bilancio 2021 per il regime dei lavoratori impatriati. L'allungamento temporale compete in presenza di opzione anche ai docenti e ricercatori che hanno trasferito la residenza in Italia prima dell'anno 2020 e che, al 31 dicembre 2019, risultavano beneficiari del regime di favore «ordinario».

Tabelle Aci 2022 per rimborsi e fringe benefit

L'agenzia delle Entrate ha reso note con un comunicato le tabelle nazionali dei costi chilometrici di esercizio di autovetture e motoveicoli elaborate dall'Aci ai sensi dell'articolo 3, comma 1, Dlgs 2 settembre 1997, n. 314. Si tratta di 12 tabelle, valide per tutto l'anno di imposta 2022, da utilizzare per calcolare l'imponibile da includere nel reddito di lavoro dipendente dei soggetti assegnatari dei veicoli aziendali che ne fanno sia un utilizzo aziendale che personale.

IVA

Note di variazione, la via principale per i rimborsi

Con la risposta ad interpello n. 762 del 4 novembre 2021, l‘agenzia delle Entrate ha calibrato la differenza tra la possibilità di emettere le note di variazione ex articolo 26, Dpr 633/1972, e la presentazione dell'istanza di restituzione dell'Iva non dovuta. A parere del Fisco (in linea con precedenti di prassi), le note di variazione costituiscono la via principale, generale ed ordinaria da adottare mentre la soluzione dell'istanza ex articolo 30-ter, Dpr 633/1972, dev'essere esperita solo nel caso in cui ci si trovi nell'impossibilità oggettiva di emettere tempestivamente le note ossia per motivi non imputabili al contribuente stesso.

Professionista deceduto e compensi non riscossi

Secondo la risposta ad interpello 19 novembre 2021, n. 785/E, nell'ipotesi in cui un professionista deceduto abbia delle posizioni creditorie residue, l'erede dovrà chiedere la riapertura della partita Iva e fatturare, a nome dello stesso de cuius, le prestazioni che erano state effettuate sia nei confronti dei titolari di partita Iva che nei confronti dei clienti persone fisiche. Il fatto generatore del tributo Iva e, dunque, l'insorgenza della relativa imponibilità va identificato con la materiale esecuzione della prestazione, né consegue che qualora il de cuius non abbia fatturato la prestazione, l'obbligo si trasferisce agli eredi, in forza del disposto dell'articolo 35-bis del decreto Iva.

Conciliazione giudiziale, effetto novativo del credito

Con la sentenza n. 38766 del 7 dicembre 2021, la Corte di Cassazione ha affermato che, in tema di sequestro conservativo di cui all'articolo 22 del Dlgs 472/1997, il sopravvenuto perfezionamento dell'accordo conciliativo ha effetto novativo del credito, da cui deriva la cessazione della materia del contendere nel giudizio instaurato avverso la misura del sequestro conservativo, atteso che, in questo caso, si è venuto a formare un titolo nuovo e diverso rispetto a quello tipico sulla cui base era stata richiesta e riconosciuta la misura cautelare, con conseguente perdita di efficacia della medesima.

loader